Il territorio pisano offre una grande varietà di prodotti sia di terra che di mare. Ognuno di loro ha una sua storia e una sua unicità che contribuiscono ad avvalorare la cultura di Pisa.

tagliata-di-mucco-pisano

Il Mucco Pisano

Salvata dall’estinzione grazie ad un programma regionale per la conservazione introdotto nel 1998, questa razza bovina è molto apprezzata per la sua attitudine al lavoro, per la qualità della sua carne e per la produzione di latte. Il Mucco Pisano deriva da un incrocio fra la Podolica locale (che ha caratteri intermedi fra la Pontremolese e la Maremmana), la Chianina e la Bruna Alpina. Originaria della zona costiera della provincia di Pisa (San Rossore, Tombolo e Migliarino), la razza divenne popolare alla fine del 1700 lungo la linea immaginaria che collega la costa Pisana e le Alpi Apuane a Montecatini Terme, Fucecchio, San Miniato, Capannoli e, infine, le colline di Livorno. Distinguibile per il suo manto color castoro e una striscia rossiccia sul dorso è facile trovarla al pascolo in allevamenti semibradi. La sua carne tenera e gustosa si sposa bene con primi e secondi piatti, ad esempio i tortelli al Mucco Pisano e la tagliata di carne.

formaggi-toscani

I formaggi del territorio

Nella provincia pisana si producono diverse qualità di pecorino. Apprezzato nella stagione primaverile è il pecorino Baccellone, spesso accompagnato con i baccelli, dal sapore leggermente salato e con venature piccanti. Di carattere più deciso e intenso è invece il pecorino pisano, tipico delle Balze volterrane, proposto nella variante fresca o stagionata, prodotto con latte crudo e stagionato con erba fresca, grano o cenere.  Dai toni più dolci è invece il pecorino il Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli, prodotto esclusivamente con latte intero di pecora allevata all’interno del Parco, solitamente di razza Massese.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il pinolo del Parco di San Rossore

Apprezzato in tutto il mondo, questo frutto viene raccolto con metodologie tradizionali e naturali che mantengono integre le sue proprietà organolettiche. Il sapore audace di questo pinolo lo porta ad essere tra i più cari sul mercato. Viene impiegato come aromatizzante in pasticceria e nella cucina regionale.

pomodoro-pisanello

Il pomodoro pisanello

Ricco di polpa, rugoso e costolato, è di colore rosso intenso alla maturazione. Il suo sapore gustoso lo rende ottimale nelle insalate e nella preparazione di antipasti e bruschette tipiche. È indicato anche nella preparazione di sughi e conserve.

miele-di-spiaggia

Il miele di spiaggia

Il sapore ed il colore particolari di questo miele derivano dalle specie botaniche tipiche della zona di produzione: il Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli. Qui crescono elicriso, tamerici, corbezzoli e pitosfori che, con i loro profumi ed olii essenziali, conferiscono al miele tutto l’aroma della macchia mediterranea.

Puoi assaporare i prodotti tipici pisani nelle ricette della tradizione

Una grande varietà di prodotti equivale ad una grande varietà di ricette sia di terra che di mare e di acqua dolce. Provenienti da tradizioni contadine e marinare queste ricette sono semplici, ma gustose e saporite per ogni tipo di palato.

enEnglish